Un database per lecopackaging

Come promuovere i packaging più sostenibili e nello stesso tempo censire le best practice aziendali del settore imballaggi? Basta un database, come Best Pack, che raccoglie le confezioni cellulosiche premiate per la loro attenzione all’ambiente ed è disponibile sul sito di Comieco, il Consorzio recupero e riciclo dell’imballo a base cellulosica. Grazie a menu a tendina è possibile visionare le case study inserite, in funzione del premio assegnato, della categoria merceologica o del Paese di appartenenza, o delle azioni di recupero e riciclo premiate: per esempio ottimizzazione dei volumi o risparmio dello spazio, riduzione dei consumi o delle emissioni, alleggerimenti o minor utilizzo di materie prime. In pratica, schede informative a disposizione di pubblico e aziende, facili da consultare sulle più diverse proposte che coniugano funzionalità, approccio innovativo e attenzione all’ambiente e che hanno ottenuto riconoscimenti legati al concetto di prevenzione in tutta la fase di vita del pack, dal processo di produzione, alla progettazione del consumo, allo smaltimento finale.
Best Pack ora comprende 400 casi e viene aggiornato continuamente.
Dall’analisi di Best Pack il materiale più premiato a livello internazionale risulta essere il cartone teso, il più frequentemente utilizzato per imballaggi destinati al consumatore finale, con oltre 170 casi recensiti, seguito dal cartone ondulato (120 casi) e dalla carta da imballo. Per quanto riguarda l’innovazione, spiccano scatole e astucci, per la biodegradabilità invece sacchi e sacchetti; inoltre, il 40% della banca dati è rappresentato da interventi effettuati sull’imballaggio primario.

Leave a Reply