Cpl Concordia, sostenibilità da Oscar

L’azienda multiutility Cpl Concordia ha vinto l’Oscar di Bilancio 2013 per la categoria “Società e Grandi aziende non quotate”, grazie al suo annual report (composto dal Bilancio di esercizio e Consolidato e dal Bilancio di sostenibilità 2012), la cui redazione, relativa in particolare al Bilancio di sostenibilità, è stata curata dal Centro Studi BilanciaRsi. L’Oscar di Bilancio è un premio annuale organizzato da Ferpi – Federazione Relazioni Pubbliche Italiana – sotto l’alto patrocinio del Presidente della Repubblica, assegnato a 11 categorie di organizzazioni che abbiano attuato la migliore rendicontazione economica, sociale e ambientale e una conseguente comunicazione efficace e innovativa verso tutti i pubblici di riferimento. Oltre ad aver vinto l’Oscar di Bilancio 2013, Cpl Concordia è stata insignita del Premio Quadrofedele Airces per i migliori Bilanci desercizio e sociale (Premio Speciale Best), fra tutte le cooperative italiane, per gli elevati standard qualitativi raggiunti con entrambi i documenti. Il Premio Quadrofedele, a cui concorrono tutte le cooperative nazionali aderenti a Legacoop, ha una giuria presieduta da Airces Associazione dei revisori contabili del sistema cooperativo, e sostenuta da Ferpi, la Federazione che organizza l’Oscar di bilancio.

Cpl è un gruppo cooperativo sorto nel 1899, operante in Italia e all’estero in quattro settori principali: reti, energia, gas e tcl, che garantisce lavoro a oltre 1.600 addetti in 16 sedi, 70 società e che ha prodotto un fatturato consolidato 2012 di 411 milioni di euro.

L’operato di quest’azienda si ispira ai principi di trasparenza, onestà e integrità declinati secondo gli standard più elevati e le linee guida internazionali nella gestione della propria attività in tutti i contesti in cui opera. Questi principi sono sempre affiancati e sostenuti da una solidissima inclinazione alla trasparenza, che si rispecchia in tutte le attività intraprese dal gruppo: dalla sostenibilità in azienda e verso il contesto sociale in cui questa è inserita, alla predisposizione dello stesso Annual report considerato dagli esaminatori dell’Oscar di Bilancio un documento dettagliato e di facile fruizione per tutti gli stakeholder. Questa caratteristica è uno dei principali criteri in base a cui è stato attribuito il premio, anche perché le informazioni messe a disposizione per i portatori di interesse, si legge fra le motivazioni, sono molto dettagliate e corredate da un’impostazione grafica ben strutturata.

Seppure l’annual report rappresenti tradizionalmente il modo in cui un’azienda produce valore economico, Cpl è consapevole della necessità di rendicontarlo anche sul piano sociale e ambientale e della qualità e dell’importanza del valore condiviso che viene generato grazie al percorso sostenibile intrapreso ormai da lungo tempo. Esso è ispirato al rispetto verso i diritti umani, che porta a una visione della sostenibilità improntata alla creazione di lavoro vero, allo sviluppo di ricchezze pluridimensionali per gli stakeholder e al perseguimento dell’obiettivo di assicurare una migliore qualità della vita, nel rispetto delle persone, dell’ambiente e della società. Il valore condiviso viene coerentemente rappresentato nel Bilancio di sostenibilità 2012, definito dalla stessa azienda motore per creare valore condiviso. Il Comitato dell’Oscar di Bilancio ha ritenuto di dover premiare Cpl Concordia per la completezza delle informazioni, organizzate secondo le linee guida del Global Reporting Inititiative (Gri). Particolare risalto e profondità vengono attribuiti all’identità aziendale, così come alla performance economica, sociale e ambientale, nonché alle molteplici iniziative adottate per la comunicazione a tutti i portatori di interesse. Importante, per un’azienda che guarda al proprio futuro sostenibile, è l’accento posto sugli obiettivi di miglioramento, opportunamente identificati nel bilancio.

Questo riconoscimento rappresenta una vittoria per Cpl, già annoverata come finalista all’Oscar di Bilancio 2012, sempre per la categoria Società e grandi imprese non quotate, perché tramite tale premio viene riconosciuta la dedizione dell’azienda a un percorso sostenibile e una comunicazione trasparente ed efficace dei risultati.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.